Stazione di ricarica domestica Wall Box
valentina de carlo_autore blog

Scritto da Valentina De Carlo

Stazione ricarica auto elettrica e accumulo: binomio perfetto

FacebookTwitterLinkedinEmail

Secondo un’analisi della IEA (International Energy Agency), a livello globale, le vendite di auto elettriche (comprese quelle completamente elettriche e ibride plug-in) nel 2021 sono raddoppiate, raggiungendo un nuovo record di 6,6 milioni. Per quanto riguarda l'Europa, anche qui le vendite sono cresciute fortemente con un aumento del 65%.

Sempre secondo l’IEA, le vendite continuano ad aumentare nel 2022, con 2 milioni di auto elettriche vendute in tutto il mondo nel primo trimestre, con un aumento di tre quarti rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Si stima che il numero totale di auto elettriche nel mondo alla fine del 2022 sarà di circa 16,5 milioni, il triplo rispetto al 2018.

Uno degli ostacoli al pieno sviluppo dell'auto elettrica è stata, finora, la scarsità di punti di ricarica. Ma, se da un lato le colonnine di ricarica sul territorio italiano si stanno moltiplicando, oggi c'è anche un'altra soluzione a questo problema:  la stazione di ricarica domestica o wallbox. Ricaricare il proprio veicolo elettrico a casa è non solo la soluzione più comoda, ma anche quella più economica, soprattutto se si utilizza l’energia elettrica autoprodotta con il proprio impianto fotovoltaico.

In effetti è così: il binomio “stazione auto elettrica e accumulo fotovoltaico” è una combinazione molto intelligente.

Ricaricare l’auto elettrica tramite un impianto fotovoltaico rende totalmente eco-sostenibile la mobilità elettrica. Gli impianti fotovoltaici sono sempre più numerosi nel nostro Paese e, se da un lato sono innumerevoli i vantaggi che comportano, dall'alto c’è un neo nel loro funzionamento: producono energia solamente durante le ore di sole.  Tuttavia, sarebbe comodo ricaricare la nostra auto elettrica quando desideriamo, ad esempio la sera, una volta rincasati dal lavoro, o di notte, quando c'è tutto il tempo per farlo. Per questo motivo il sistema di accumulo è il giusto complemento anche per la mobilità elettrica: immagazzinando l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico durante il giorno e non utilizzata, consente di utilizzarla in qualsiasi momento, anche per ricaricare l'auto elettrica.

In questo modo potrai diventare quasi completamente indipendente dalla rete nazionale, riducendo al minimo i costi in bolletta, e di fare comodamente il pieno di energia durante la notte.

Perché ricarica elettrica + accumulo è un binomio vincente

Ecco perché, per la stazione di ricarica elettrica insieme all'accumulo, si può parlare a tutti gli effetti di binomio vincente. Si tratta infatti di una combinazione:

1. Economica

L'energia elettrica è già di per sé un carburante meno costoso rispetto a benzina o diesel. Se riesci a sfruttare l'energia solare che autoproduci anche per la ricarica della tua auto elettrica, cosa facilitata grazie alla presenza di un sistema di accumulo, il rifornimento dell'auto sarà del tutto gratuito.

2. Pratica

Ricaricare il veicolo elettrico durante la notte è sicuramente la soluzione più comoda e pratica. Come già accennato, con un sistema di accumulo ciò è possibile utilizzando l'energia fotovoltaica prodotta:  un bel vantaggio!

In questo articolo trovi tutto ciò che devi sapere sulla scelta della stazione di ricarica per la tua casa.

3. Eco-friendly

È dimostrato che ricaricare l'auto con l'energia solare sia il metodo più sostenibile dal punto rivista ambientale, rispetto a benzina e diesel. Viene infatti utilizzata una fonte di energia assolutamente pulita e rinnovabile, quella del sole, con il minor impatto sulle emissioni di gas nocivi in atmosfera.

4. Intelligente

Alcuni sistemi di accumulo collegati alla stazione di ricarica elettrica permettono delle funzionalità aggiuntive "intelligenti": ad esempio, è possibile attivare/disattivare la wallbox da remoto oppure scegliere tra la modalità di ricarica più veloce, utilizzando l'energia proveniente sia dall'impianto fotovoltaico che dalla rete, e quella "ottimizzata per il solare", che utilizza invece la sola energia prodotta dal fotovoltaico. 

Insomma, il settore delle auto elettriche e quello dei sistemi di accumulo fotovoltaico riescono a beneficiare l’uno dell'altro, formando un’accoppiata davvero vincente sotto tutti gli aspetti: con un sistema combinato fotovoltaico-accumulo-ricarica elettrica produci tutta l’energia di cui hai bisogno, ricarichi la tua automobile, riduci al minimo le spese in bolletta e, importantissimo, investi sul benessere del pianeta utilizzando un’energia assolutamente green.

E non dimenticare che in questo momento e per tutto il 2020 hai anche un ulteriore vantaggio: puoi usufruire del Superbonus previsto dal decreto Rilancio sia per quanto riguarda il fotovoltaico che le stazioni di ricarica. Leggi qui tutte le ultime novità sulle agevolazioni statali:

NdR: questo articolo è stato scritto nel 2020 e aggiornato alle attuali normative.

Guida alla scelta del sistema di accumulo
Mockup

Scopri come scegliere il miglior sistema di accumulo per il tuo impianto fotovoltaico.

Scarica la guida gratuita

Articoli correlati

Colonnine ricarica auto elettrica: le modalità di ricarica
Colonnine ricarica auto elettrica

Colonnine ricarica auto elettrica: ecco le informazioni sulle modalità di ricarica di un'auto...

valentina de carlo_autore blog

Scritto da Valentina De Carlo

E-mobility: cos'è la mobilità elettrica e come cambierà le nostre case
Persona che guida un'auto elettrica ed utilizza l'app SENEC.App con lo smartphone

Si sente sempre più parlare di e-mobility, mobilità elettrica: ecco come muoversi tra verità e falsi...

valentina de carlo_autore blog

Scritto da Valentina De Carlo

Bonus ricarica auto elettriche: guida completa alla detrazione
E-mob

Bonus ricarica auto elettriche: cogli al volo le opportunità del Superbonus o delle altre detrazioni...

valentina de carlo_autore blog

Scritto da Valentina De Carlo