Grandine e Pannelli Fotovoltaici

I pannelli fotovoltaici rappresentano un investimento intelligente per coloro che desiderano ridurre i costi sulla bolletta elettrica e contribuire alla tutela dell'ambiente. Tuttavia, alcune condizioni atmosferiche costituiscono una minaccia per l’impianto. Ad esempio, la grandine può causare gravi danni e ridurre la sua efficienza e durabilità. Per tale motivo, è essenziale informarsi sui rischi e su come proteggere i pannelli fotovoltaici dalla grandine, così da prendere le dovute precauzioni.

I pannelli fotovoltaici per natura devono essere esposti al sole e quindi lo sono necessariamente anche agli altri agenti atmosferici. Di norma sono testati per condizioni meteorologiche di media intensità, come ad esempio grandine con chicchi da 2,5 cm di diametro a circa 80 km/h di velocità,  carichi di vento statico nell'ordine dei 2.400-5.400 Pascal (Pa) e carichi di neve nell'ordine dei 300-500 Pascal (Pa), ma alcune aziende vanno al di là degli standard normativi ed offrono dei prodotti capaci di resistere anche a condizioni più severe.

Overview sui pannelli fotovoltaici 

pannelli fotovoltaici convertono la luce solare in energia elettrica. Sono composti principalmente da celle fotovoltaiche in silicio e vengono installati su tetti o terreni per catturare la massima quantità di radiazione solare possibile. I moduli fotovoltaici variano per dimensioni, capacità e materiali di composizione, ma la maggior parte è fatta in silicio, particolarmente efficace per la conversione energetica.

La crescente domanda di energie rinnovabili ha contribuito all’evoluzione tecnologica del fotovoltaico, che l’ha reso sempre più efficiente e accessibile. Infatti, oltre ai pannelli tradizionali, esistono anche soluzioni più avanzate come quelli bifacciali, che catturano la luce solare da entrambi i lati. Infine, i pannelli flessibili risultano ideali per applicazioni su superfici irregolari.

Ciò è molto importante, considerando il fatto che gli impianti che producono energia rinnovabile hanno un ruolo chiave nella riduzione delle emissioni di gas serra e, di conseguenza, rappresentano una scelta sostenibile. Non solo: l’installazione dei pannelli fotovoltaici offre un notevole risparmio economico a lungo termine. 

Con l'uso di inverter, l'energia generata dai pannelli può essere convertita in corrente alternata, utilizzabile per alimentare qualsiasi dispositivo elettrico. Inoltre, con l'installazione di batterie di accumulo, è possibile immagazzinare l'energia prodotta in eccesso per sfruttarla nei momenti di maggiore necessità, aumentando così l’autonomia energetica. 

Tuttavia, i pannelli solari richiedono una manutenzione adeguata e protezioni specifiche per resistere alle intemperie. È bene avere le conoscenze necessarie su come proteggere i pannelli fotovoltaici dalla grandine ancora prima di installarli, in modo da non essere colti impreparati.

Quali danni può provocare la grandine ai pannelli fotovoltaici 

Come anticipato, la grandine può causare danni significativi ai pannelli fotovoltaici, compromettendo la loro efficienza e funzionalità. Infatti, può creare crepe o fratture nelle celle solari, soprattutto se la sua velocità e la dimensione dei chicchi è considerevole.

In questi casi, la capacità dell’impianto di convertire la luce naturale in energia elettrica diminuisce. Possono, inoltre, verificarsi malfunzionamenti di gravità superiore con il passare del tempo. Ad esempio, il danneggiamento del vetro temperato che copre le celle comporterebbe la penetrazione dell’acqua nei circuiti interni, la quale potrebbe causare cortocircuiti. 

Anche se i pannelli fotovoltaici resistono alla grandine di dimensioni più piccole, grazie ai materiali robusti e ai design moderni, alcuni eventi meteorologici rappresentano quindi una minaccia. Di conseguenza, è essenziale considerare la vulnerabilità dei pannelli solari per poter adottare le misure di protezione adeguate.

Come proteggere i pannelli fotovoltaici dalla grandine? 

Dunque, come proteggere i pannelli solari dalla grandine, in modo da garantirne la longevità e la massima efficienza? La resistenza ai danni del maltempo è data soprattutto dallo spessore del vetro anteriore, ma anche da altri elementi costruttivi. I pannelli bifacciali, ad esempio, che hanno uno strato di vetro anche nella parte posteriore, sono generalmente più resistenti. Anche le cosiddette mezze celle offrono maggiore resistenza meccanica, oltre ad una migliore resa elettrica. Dati gli eventi meteo sempre più estremi e frequenti, è importante scegliere quindi prodotti di alta qualità. 

Un’ulteriore precauzione può essere quella di installare dei sistemi di protezione dei pannelli, come reti antigrandine, pensiline o schermi in policarbonato, ma con questi elementi aggiuntivi bisogna fare sempre i conti con costi, spazi disponibili, estetica, nonché il loro eventuale impatto sulla prestazione dell’impianto (le schermature possono diminuire la quantità di radiazione solare che colpisce i pannelli).

Infine è utile una manutenzione ed ispezione regolare dell’impianto, per individuare eventuali danni o usure che potrebbero peggiorare in caso di maltempo.

Cosa fare quando la grandine mette fuori uso i pannelli fotovoltaici di un privato 

Per capire come intervenire e con quale urgenza è necessario valutare natura e gravità del danno. In caso di grandine o maltempo, infatti, gli impianti fotovoltaici possono subire diversi tipi di danni e diverse sono le entità degli stessi. Bisogna quindi identificare, ad esempio, se riguardano i pannelli, le strutture di fissaggio, i cablaggi; se, nei pannelli, interessano solo il vetro oppure le celle o altri componenti elettronici; se hanno compromesso solo l’estetica oppure le prestazioni o addirittura il funzionamento dell’intero impianto. 

Una prima analisi sull’impatto dei danni sulle prestazioni dell’impianto può essere svolta dal proprietario, nel caso in cui disponga di un sistema di monitoraggio, che può appunto evidenziare in modo immediato un decremento di resa a seguito dell’evento calamitoso. Il consiglio è comunque quello di contattare al più presto l’installatore, che è il soggetto più qualificato per eseguire le necessarie verifiche e valutazioni del caso. In alcuni casi, infatti, i danni possono essere anche più “nascosti” e riguardare anche la sicurezza e il funzionamento futuro, aumentando ad esempio i rischi di cortocircuito. 

Inoltre, se si è stipulata una copertura assicurativa sull’impianto fotovoltaico inerente i danni da maltempo, banalmente è importante documentare fotograficamente i danni ed aprire il sinistro.

Cosa fare quando la grandine mette fuori uso i pannelli fotovoltaici di un impianto industriale 

In ambito industriale, i proprietari hanno anche la possibilità di sottoscrivere appositi contratti “O&M” (Operation & Maintenance) che prevedono, nel corso della vita utile dell’impianto, un supporto tecnico specializzato, che può includere il monitoraggio professionale delle condizioni e delle prestazioni del sistema, la manutenzione ordinaria, un intervento rapido in caso di malfunzionamenti e la gestione dei reclami assicurativi. Dato l’elevato investimento che un impianto industriale comporta, è sicuramente consigliabile stipulare contratti del genere ma, allo stesso tempo, valutare attentamente cosa includono e cosa no. 

L'assicurazione sui pannelli fotovoltaici 

La garanzia offerta dai produttori di pannelli fotovoltaici non copre cause di forza maggiore come possono essere gli eventi atmosferici, cosa che può invece fare una polizza assicurativa.

Molte compagnie assicurative oramai la offrono e spesso può essere un’estensione dell’assicurazione sulla casa che normalmente si acquista.

Pannelli fotovoltaici: risparmia sulla bolletta e aiuta l'ambiente

Investire nel fotovoltaico offre numerosi vantaggi, sia economici che ambientali. Oltre alla riduzione significativa dei costi sulla bolletta energetica, l’installazione di pannelli solari contribuisce alla diminuzione delle emissioni di CO2 e alla salvaguardia dell’ambiente.

Infatti, la produzione di energia solare fa sì che si abbia una minore dipendenza energetica dalle fonti fossili e dalle variazioni dei prezzi dell'energia. Inoltre, un impianto fotovoltaico ben mantenuto può aumentare il valore della proprietà in cui è installato, rendendola più attraente per eventuali futuri acquirenti.

Di conseguenza, sapere come proteggere i pannelli fotovoltaici dalla grandine è essenziale, in modo da garantirne l'efficienza e la durata nel tempo. Ciò è possibile soltanto adottando le misure preventive sopraccitate.

Il passaggio all'energia solare è un passo concreto verso un futuro più sostenibile, nonostante il fotovoltaico richieda una manutenzione periodica. 

SENEC propone diverse soluzioni vantaggiose per massimizzare l’autosufficienza energetica, tra cui un sistema di accumulo compatibile con tutti gli impianti. Scopri subito le diverse opportunità e sfrutta al massimo l’energia prodotta grazie ai pannelli fotovoltaici!

Articoli correlati

Come pulire i pannelli fotovoltaici: guida e consigli utili
come pulire i pannelli fotovoltaici

Scopri tecniche e strumenti essenziali su come pulire i pannelli fotovoltaici efficacemente. Leggi...

valentina de carlo_autore blog

Scritto da Valentina De Carlo

Rendimento pannelli fotovoltaici: come ottimizzarlo
Rendimento pannelli fotovoltaici

Come assicurarsi un rendimento pannelli fotovoltaici sempre al top? Prova con le batterie di...

assistente tecnico

Scritto da Fabio Colucci

Pannelli solari fotovoltaici
Installazione di un sistema fotovoltaico

Pannelli fotovoltaici: 10 domande e risposte. Togliti tutte le curiosità sui moduli fotovoltaici...

valentina de carlo_autore blog

Scritto da Valentina De Carlo